---------------------------------------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------------------------------------

venerdì 30 dicembre 2016

Nella “Top 100 Wines of 2016” del portale Usa “International Wine Report” c’è tanta Italia.

Sono 22 le etichette in classifica, al top il Frank Cornelissen Etna Rosso Magma 2014 (n. 2), con Barolo e Brunello a dominare nelle altre posizioni. Tra reportage dalle più importanti regioni enoiche del mondo ed appunti di degustazione, il portale Usa “International Wine Report” (www.internationalwinereport.com), dal 2011, mette in fila i migliori vini sul mercato, seguendo tre criteri: il voto sulla qualità, espresso in centesimi, l’“excitement”, ossia tutti quei fattori che riguardano il produttore, le difficoltà dell’annata ed il territorio da cui arriva un vino, ed il rapporto qualità/prezzo.

(continua a leggere qui)

lunedì 26 dicembre 2016

Addio a Felluga, il vignaiolo più longevo

Un secolo, il suo, vissuto da combattente. Istriano d’origine, è stato soldato e prigioniero in Libia e Scozia. Conclusa la guerra, ha intuito che le sue colline friulane potevano cambiare la vita, che da quella terra potevamo nascere grandi vini, soprattutto bianchi. Ha avuto ragione. A lui si deve il merito di aver spinto la rinascita enologica del Nord Est. Ma non ha mai esibito medaglie. “Ho fatto il mio dovere, sono solo un contadino”, ripeteva ai figli Aldo, Elda, Filippo e Maurizio.
(continua a leggere qui)

lunedì 19 dicembre 2016

Giro di vite contro il falso Prosecco

“È finito il tempo della comprensione, inizia la tolleranza zero”: a dirlo Stefano Zanette, presidente Consorzio Doc Prosecco, commentando l’intensificazione, dopo una lunga fase di sensibilizzazione, dei controlli negli esercizi per garantire ai consumatori di non vedersi servito falso Prosecco.“
(continua a leggere qui)

domenica 18 dicembre 2016

Super Prosecco, record da 90 milioni di bottiglie.

Nuovo record per il Processo storico, il Superiore di Conegliano e Valdobbiadene. Raggiungerà i 90 milioni di bottiglie vendute nel 2016 (un aumento dell’8% sul 2015). E, quel che più conta, cresce anche l’incasso. Significa che avanza il tentativo di far capire a chi acquista che il Prosecco non è tutto uguale. C’è differenza tra quello di collina (Docg, sia il Conegliano-Valdobbiadene, sia l’Asolo) rispetto a quello delle vaste pianure Doc interregionale (una zona da 400 milioni di bottiglie).
(continua a leggere qui)

sabato 17 dicembre 2016

Unione italiana vini: “2016 positivo per il vino italiano”

Ripresa dei consumi nel mercato interno per il vino di qualità. Leggera crescita dell’export. Dematerializzazione dei registri e approvazione del Testo Unico della Vite e del Vino. Sono questi alcuni punti del bilancio estremamente positivo, “sia sul fronte organizzativo sia politico”, presentato ieri dal presidente di Unione Italiana Vini, Antonio Rallo, all’ultimo Consiglio Nazionale Uiv del 2016. 
(continua a leggere qui)

venerdì 16 dicembre 2016

Mercato dei Vini 2016: la crescita della FIVI e cosa significa essere Vignaioli Indipendenti

Lasciati sfumare e sedimentare i pensieri a caldo, che hanno seguito l’edizione 2016 del Mercato dei Vini di FIVI (Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti), provo a mettere in fila qualche considerazione più arguta e un po’ meno di pancia, perché questa è stata una edizione quanto meno particolare.
Impressionante l’afflusso di gente rispetto agli anni passati già dalla mattina, forse complice l’orario leggermente più ritardato, forse la quantità di produttori presenti, forse una generale riscoperta del mondo del vinoartigianale”.
(continua a leggere qui)

giovedì 15 dicembre 2016

Un museo per il vino Marsala

Nascerà in Sicilia, alla fine del 2017, il primo Museo del Vino Marsala. Da un’idea del giovane imprenditore siciliano Francesco Alagna, l’antica area del Baglio Woodhouse verrà trasformata in un polo didattico interamente dedicato alla storia e alla produzione del vino Marsala, protagonista indiscusso del glorioso passato della costa occidentale della Sicilia e vino icona dell’isola. Il progetto prevede uno spazio multimediale, sviluppato su 400 mq, al passo con i più innovativi musei europei, che permetterà al visitatore un’esperienza autonoma e immersiva alla scoperta di questo prodotto.

(continua a leggere qui)